Ametista pietra dura naturale proprietà e significato

L’elemento dell’ametista è l’acqua, e viene associato a quella dell’emozione e della personalità femminile, come l’amore, la pace, il sonno, la guarigione ecc.

Il quarzo violaceo ametista appartiene al sesto e al settimo chakra.

L’ametista è un quarzo dal colore violaceo, al quale vengono affiancati proprietà in grado di attenuare le tensioni e i dolori muscolari, capace di trovare equilibrio della flora batterica e anche di riassorbire i liquidi in eccesso del nostro corpo.

L’ametista ha forti proprietà sul corpo, infatti viene considerato il quarzo dell’intestino, capace di regolare la flora batterica, stimola il metabolismo e migliora lo stato fisico in generale.

La pietra dura naturale ametista è una pietra lunare, con molteplici proprietà, dona a chi la indossa grande personalità, pace interiore, serenità, armonia ed equilibrio mentale.

L’ametista secondo la cristalloterapia dona sicurezza interiore, ideale per superare periodi di tristezza e fasi di depressione lieve.

Dal punto di vista fisico, l’ametista ha notevoli benefici anche sulla guarigione delle vie respiratorie, quindi la si può tenere in considerazione anche in caso di raffreddore, tosse, mal di gola, e  bronchite.

Molto utile, per combattere  l’insonnia, infatti si consiglia di mettere il quarzo viola sotto al cuscino, e se vogliamo essere sicuri di passare notti serene, basta associarlo alla pietra dura naturale Lapislazzuli.

Proprietà pietra ametista

Il nome Ametista proviene dal greco antico “ amethistos “, che sta a significare “ colui che non si ubriaca “.

Si dice anche, sempre seconda leggende, che essendo la pietra dura naturale del non ubriacarsi, se viene messa , l’ametista, in un bicchiere di alcool (vino, liquore, ecc), chi lo beve non si ubriacherà.

In effetti fin dall’antichità era riconosciuta la pietra della lucidità mentale, e l’ametista veniva applicato su anelli di bronzo, tali da essere considerati, per chi li indossava, antidoti contro la sfortuna.

Nel medioevo la pietra ametista, aveva un costo superiore al diamante, e veniva utilizzato solo dai ricchi, e chiunque indossava un gioiello con questa pietra violacea, veniva considerata una persona potente.

Questo quarzo viola viene utilizzato nella creazione di orecchini, collane, ciondoli, bracciali ecc., sfruttandone, per chi lo indossa molteplici proprietà. La pietra ametista è considerata anche la pietra di San Valentino, ovvero la pietra dell’amore.

Le persone che desiderano avere questa pietra dura naturale viola, sono persone equilibrate, o che hanno la necessità di ricevere sicurezza e serenità mentale.

Ametista pietra cristalloterapia

Il quarzo violaceo lo si può trovare in drusa di ametista, grezza oppure burattata, ma qualsiasi sia il suo stato, le sue proprietà sono sempre le stesse, cambiano solo i benefici specifici.

Come ad esempio la drusa di ametista aiuta la purificazione dell’ambiente, infatti si consiglia di tenere la pietra nell’ambiente che si intende purificare e a tutto il resto ci pensa l’ametista.

Mentre se si vuole purificare il corpo, basta lasciare il quarzo ametista in un bicchiere pieno d’acqua per 24 ore, per poi bere, si prega di fare attenzione a non ingoiare anche la pietra.

Mentre altra opzione se si vuole energizzare il corpo, basta riempire una bottiglia di acqua con una pietra viola all’interno e tenerla per 24 ore, per poi svuotarla nella vasca, aggiungere qualche olio essenziale e il gioco è fatto.