Collana con perle 6-8 mm chiusura argento 925 | Pearl White

Se siete alla ricerca di un gioiello elegante, unico e inimitabile, non potete fare altro che optare per una collana di perle.

Le collane di perle sono spesso utilizzate soprattutto per abbellire gli abiti da sposa, infatti, si presentano molto bene con il loro colore perlaceo e incantevole.

Un gioiello capace di donare un tocco di eleganza a qualsiasi outfit!

La perla, inoltre, viene anche utilizzata in cristallo terapia. Si pensa, infatti, possa apportare dei benefici alla persona. Comunque questi benefici non hanno basi scientifiche e, per questo, li illustreremo a puro scopo informativo.

I benefici delle perle

Abbiamo appena detto che la perla viene anche utilizzata in cristallo terapia oltre che in gioielleria. Abbiamo anche specificato che non si tratta di benefici fondati su basi scientifiche. Per questo motivo, non potete farvi affidamento nel caso in cui abbiate problemi di salute.

Vedremo di seguito questi benefici a puro scopo informativo.

  • Benefici della perla per il corpo

Si pensa che la perla sia particolarmente vicina alle donne. Oltre ad essere perfetta per la realizzazione di gioielli, in cristallo terapia vi è la credenza che possa favorire in modo positivo il parto.

Infatti, la credenza si basa principalmente sul dolore femminile: parto e periodo di mestruazioni. Si pensa che sia ottima per lenire il dolore in queste due circostanze.

Ovviamente, però, non c’è alcuno studio scientifico che lo dimostri.

  • Benefici della perla per la mente

In cristallo terapia, si pensa che la perla possa aiutare nei rapporti personali. Che siano rapporti di coppia o di amicizia.

In cristallo terapia si pensa che queste perle possano aiutarvi verso una crescita interiore che vi permetterà di mantenere rapporti saldi.

Come nascono le perle?

Le perle hanno origini animale e vengono prodotte dai molluschi. Esse si generano quando un corpo estraneo, solitamente un granello di sabbia, accidentalmente si introduce nella parte interna di un’ostrica.

Nel tentativo di proteggersi e di espellere il granello di sabbia, l’ostrica rilascia una sostanza cristallina intorno a esso. La parte interna della conchiglia infatti contiene questa sostanza brillante chiamata “madreperla”. Il corpo estraneo imprigionato ormai nell’ostrica e viene ricoperto strato su strato dalla sostanza di madreperla. Questi strati con gli anni formano la sferica gemma perlacea che oggi tutti conosciamo e indossiamo.

Con gli anni la richiesta di queste perle accresceva sempre di più. Questo è stato il motivo che ha spinto l’uomo a riprodurle artificialmente, difatti oggi sul mercato oltre alle perle naturali troviamo anche le perle coltivate.

Le perle coltivate vengono sempre prodotte dalle ostriche nello stesso e identico modo di quelle naturali con l’unica differenza che l’oggetto estraneo viene introdotto appositamente nell’ostrica.

Le perle di coltura possiedono la stessa composizione chimica e strutturale di quelle naturali. Per questo, le perle coltivate non sono da definire imitazioni, bensì prodotti naturali stimolati dal contributo della tecnologia.