Bracciali fatti a mano storia e tradizioni

Il termine braccialetto deriva dal latino “brachile” (del braccio), ed è un accessorio su cui soprattutto il sesso femminile ripone molta attenzione nella scelta.

Un ornamento verso il quale fin da bambine le stesse amano crearli da sole e indossarli per dare sfoggio della loro creatività e bellezza.

I bracciali hanno un design che cambia a seconda anche della stagionalità e dei lanci sul mercato da parte degli stilisti e delle tendenze look. Portano con sé un simbolismo a seconda di quello con cui sono creati, se riportano immagini di animali o di fiori, a seconda del color (basti ricordare i bracciali portafortuna venduti sulle spiagge) o se sono creati con pietre dure portano con sé anche una forte carica energetica personale a seconda della stessa pietra.

Ve ne sono per tutti i gusti e per ogni esigenza, proprio per accontentare ogni donna, ma non solo anche gli uomini essendo questi ultimi negli anni molto attenti agli accessori che indossano.

I bracciali fatti a mano hanno una storia e tradizioni che li rendono davvero un oggetto da portare con rispetto ed eleganza.

Storia e significato del bracciale

Ritrovamenti presso siti archeologici testimoniano come i bracciali erano già utilizzati a partire da 4000 anni fa, epoca preistorica. Nel corso dei secoli l’uso de bracciali ha cambiato materiali e significati per cui veniva portato.

Nel tempo venne utilizzato come simbolo di potere sia religioso che politico, per poi avere significati mistici e magici.

Antico Egitto
Nell’Antico Egitto il bracciale era legato a figurazioni religiose e collegato all’idea di ciclicità del tempo. Quello tipico egizio porta il simbolo dello scarabeo, emblema del popolo e impero egizio e simbolo di rinascita.
Sia gli Egizi che i Babilonesi indossavano bracciali alle caviglie, oggi chiamati cavigliere. Erano cerchi incisi con smalti, incastonati con scarabei turchesi e decorati con immagini mitologiche.

Etruschi
Gli Etruschi sono conosciuti per essere stati dei grandi orafi, i loro bracciali erano splendenti realizzati con scaglie incernierate insieme e impreziositi di materiali e pietre preziose come avorio, vetro, ambra e corallo.

Uno dei bracciali più celebri dell’epoca è quello detto “chimera”, ovvero un modello di bracciali rigido, aperto alle estremità che portavo due teste una fronte all’altra di leone o una di leone e l’altra di capra.

Micenei
I bracciali di questo popolo erano in oro a nastro o a spirale con incise forme geometriche dal simbolismo magico.

Greci
Il popolo greco prediligeva modelli realizzati con cordoncini o fili d’oro su cui infilare pietre, coralli e perle. Questi bracciali fatti a mano erano chiamati ” a rosario”.

Epoca Romana
Se poniamo l’attenzione sugli oggetti ornamentali del corpo invece dell’epoca romana si può capire come questi furono influenzati dalle popolazioni etrusche. Questo popolo indossava collane, anelli e bracciali in grandi quantità. I soldati ad esempio indossavano le armillae, cerchi in oro alti-lisci e piatti, sul braccio sinistro a riconoscimento di merito e valore un vero e proprio simbolo militare dell’epoca.

I nobili romani invece indossavano cerchi intorno al polso destro quale emblema di aristocrazia. Le donne di epoca romana invece indossavano una cita di metallo sotto al polso che stringeva l’intero avambraccio.
Sempre all’epoca romanda risale anche il bracciale “alla schiava” a forma di rettile arrotolato su se stesso, indossato sopra al gomito e solo dalle donne.

Medioevo
In epoca medievale l’uso dei bracciali perse il valore maniacale di oggetto ornamentale per prendere il significato di povertà e umiltà. Gli abiti dell’epoca erano a maniche lunghe tutti molto ornati e ricamati ai polsi, quindi il bracciale non era necessario. Perse così di importanza, sino quasi ad essere eliminato dalle abitudini di indossarlo.

Rinascimento
Qui dopo che nel medioevo il bracciale perse importanza, ritorna ad essere utilizzato come oggetto ornamentale e viene rilanciato nel suo utilizzo quasi maniacale.

1600 – 1800 – 1900
Dal 1600 vi sono anni di grandi trasformazioni, sino ad arrivare alla fine del 1700 inizio 1800 dove gli abiti cominciano a lasciare le braccia nude e i bracciali si presentano in nastro di velluto con un medaglione cammeo cucito al centro.
Si susseguono anni dove i bracciali diventano gli oggetti ornamentali del corpo più usati. Metalli e forme per le loro creazioni sono fra i più svariati con addirittura miniature di città e ritratti di Reali. Questi in particolare furono creato in Italia.

In Inghilterra, nell’epoca vittoriana, invece i bracciali erano intrecciati con fili sottili di oro e donati come pegno di amore. Sempre nella stessa epoca si creò la tradizione di regalare alle figlie femmine, una volta raggiunto il menarca, bracciali a catena. Amici e parenti poi in ogni occasione (compleanno, onomastico..) regalavano alla ragazza ciondoli da appendere alla catena.

Altre tradizioni sui bracciali fatti a mano

La storia del bracciale l’abbiamo vista sopra e non si può che restarne affascinati. Come ogni cosa anche i bracciali hanno una loro tradizione a seconda della cultura e ve ne citiamo alcune.

America

L’uso di questo accessorio da polso in Sud America lo vede utile per proteggere dal malocchio.

I Navajo invece hanno una lunga tradizione di oggetti atti a decorare il corpo e dal forte significato. I bracciali sono d’argento o cuoio di forma allungata e alta spesso arricchiti con pietre come il turchese chiamata anche “pietra del cielo” o il corallo.

Non solo i gioielli dei nativi d’America vengono anche decorati con piume o incisioni di animali, tutti simboli della storia di questo popolo.

India

In alcune regioni indiane vi è credenza che esiste correlazione fra il numero di bracciali che indossa una donna e la sua condizione coniugale.

I Buddisti e gli Induisti inoltre amano portare come bracciali fatti a mano anche i Mala, ovvero una catena di preghiera o “rosario”. Viene utilizzato da millenni durante le preghiere per contare le ripetizioni dei mantra. Realizzati con semi di loto, legno di tulsi o di sandalo, si trovano anche di minerali naturali, badate bene che abbiamo 108 grani più 1 che chiude la catena ed è diverso per forma e colore dagli altri.

Le donne induiste non stanno mai senza bracciali ai polsi poiché è considerato di cattivo auspicio stare con le braccia nude.

Vi è anche una cerimonia chiamata Valaikaapu, celebrata nel sud dell’India a dimostrare come i bracciali abbiamo una forte caricare energetica. Durante questa cerimonia i polsi della donna al settimo mese di gravidanza, vengono adornati di bracciali di tutti i colori e disegni. Questi hanno il compito di proteggere madre e il prossimo nascituro da spiriti maligni. La donna poi dovrà stare a casa della madre sino al parto.

Se pensate però al suo forte significato e alle sue tradizioni porrete sicuramente attenzione nella scelta del vostro bracciale fatto a mano.

Come scegliere i bracciali fatti a mano

Sappiamo bene come in commercio vi siano numerose varietà di bracciali per questo è fondamentale, soprattutto in quelli artigianali scegliere quello adatto alle proprie caratteristiche.

I bracciali fatti a mano permetto di esaltare le proprie caratteristiche, vanno scelti quindi in base alle dimensioni del proprio polso o della propria caviglia se lo si vuole indossare li.

In caso di polsi robusti dovranno essere più larghi, in caso di polsi fini sono da prediligere quelli fini. Il bracciale deve sempre calzare alla perfezione, in caso di quelli con corpo elastico sono taglia unica e calzano alla perfezione quindi su tutti.
Anche la propria corporatura può aiutare nella scelta, su un corpo esile stanno sicuramente meglio bracciali realizzati con pietre o altri materiali che siano di dimensioni contenute. Su un corpo più robusto stanno molto bene anche bracciali con pietre più grandi.

I modelli con un peso consistente dovrebbero inoltre essere più aderenti, mentre quelli più leggeri stanno molto bene anche se hanno più libertà di movimento.
L’acquisto di bracciali fatti a mano può essere fatto anche nel web dove si trovano diversi modelli per ogni gusto e ogni occasione, non dimenticate quindi di visitare gioielleria online durante la scelta del vostro bracciale fatto a mano.